gennaio 15, 2019
Condividilo

Digital marketing: le 7 tendenze da tenere d’occhio nel 2019

 

Come sempre, all’inizio dell’anno si cerca di prevedere che cosa ci riserva il futuro. Per il 2019 Criteo ha pensato ad alcune delle principali tendenze già emerse l’anno scorso e ha pubblicato il report Commerce & Digital Marketing Outlook 2019, nel quale ha preso in esame i principali trend che avranno un impatto significativo nel settore del Digital Marketing per il 2019.

Nel 2018 il Digital e Commerce Marketing ha confermato il suo trend di crescita, nonostante abbia attraversato un periodo di grandi cambiamenti quali la nuova regolamentazione dei dati e l’evoluzione continua delle preferenze dei consumatori sui diversi canali di acquisto.

Nel 2019 riteniamo che i dati saranno al centro di qualsiasi innovazione, dagli adattamenti del GDPR alla spesa pubblicitaria, dalla collaborazione per i dati all’utilizzo dell’IA. Ma non saranno solo i dati stessi: vedremo anche diversi modi di trattali, proteggerli, raccoglierli e utilizzarli.

Queste le sette tendenze chiave che avranno un grande impatto nel 2019:

1. La nuova legislazione GDPR guiderà la protezione dei dati a livello globale

Dall’introduzione in Europa nel maggio 2018, il GDPR ha ottenuto l’approvazione di molti leader di settore, enti commerciali e legislatori, che sono oggi favorevoli all’istituzione di leggi sulla privacy simili negli Stati Uniti e in altri paesi.

I marketer si trovano a dover gestire in modo sempre più attento i dati dei propri clienti e a spiegare loro come vengono utilizzati. La standardizzazione delle pratiche di gestione dei dati a livello globale porterà a una maggiore fiducia dei consumatori nel digital marketing. Ciò a sua volta andrà a beneficio delle aziende che offrono ai consumatori maggiore trasparenza e scelta.

 

2. I walled garden saranno sottoposti a controlli più severi

A seguito di una serie di casi di violazione dei dati, i giganti della tecnologia (walled garden) sono stati sottoposti a controlli più approfonditi su come condividono e proteggono i dati degli utenti. Nel 2019 si prevede che Facebook, Google e Amazon introdurranno nuove politiche sulla condivisione dei dati e sulla privacy dell’utente. Questo permetterà di istituire controlli ancora più severi sui dati degli utenti e le informazioni che condividono con gli advertiser.

Source: Axios Polls, Mar 2018 vs. Oct 2017

 

3. Cresceranno gli investimenti in annunci video, anche su app

I Marketer investiranno di più in pubblicità sui video, migliorando la visualizzazione degli annunci su siti di alta qualità attraverso canali di programmatic advertising e utilizzeranno i Private Marketplace (PMP) per accedere a inventory di maggiore qualità. Sugli smartphone, la visualizzazione di contenuti video avviene per lo più tramite app. Questo significa che le app concorreranno all’incremento dell’investimento pubblicitario per il formato video nel 2019.

Source: Pubmatic

 

4. Brand e retailer si uniranno per sfruttare al meglio i dati

Brand e retailer sono alla ricerca di opportunità al di fuori dei walled garden e dei marketplace. Molti inizieranno a farlo sviluppando le proprie capacità omnichannel attraverso la collaborazione e la condivisione dei dati. Per i brand, le informazioni sui consumatori sono fondamentali per le strategie di investimento, e collaborare con altri rivenditori può aiutarli ad accedere a informazioni approfondite sui consumatori, evitando così la dipendenza dai giganti tecnologici.

Source: eMarketer, Sizmek, “Marketer’s Survey Result 2018: An Insider’s Look at Data, Walled Gardens and Collaboration,” Oct 17, 2018. *France, Germany and UK

 

 

5. L’IA sarà protagonista del Digital Marketing

Nel 2018, molte società di Digital Marketing hanno annunciato investimenti in intelligenza artificiale (IA) per sviluppare soluzioni che offrono maggiore personalizzazione e user engagement tramite la tecnologia machine learning. L’IA consentirà ai marketer di capire meglio i consumatori e offrire loro messaggi personalizzati e di maggior rilevanza, generando un incremento del budget pubblicitario per i canali online. Quest’anno emergeranno aziende che offriranno soluzioni di digital advertising basate su AI e sistemi per ridurre la pubblicità fraudolenta.

Source: Econsultancy, “Dream vs. Reality: The Start of Consumer-First and Omnichannel Marketing”, in partnership with MediaMath, Sep 10, 2018. n=260 & includes brand advertisers, ad agencies & tech vendors.

 

 

6. Le digital AD operation passeranno dalle agenzie allo sviluppo in-house

Le soluzioni basate su cloud e AI consentiranno ai brand di trasferire le attività di acquisto di media digitali dalle agenzie al proprio interno. L’attenzione elevata e gli attuali sviluppi relativi alla regolamentazione dei dati dei consumatori accelereranno questa tendenza, poiché brand e retailer vogliono avere un maggior controllo sui dati degli utenti. Inoltre, spostare in-house le operazioni pubblicitarie può portare a significativi risparmi sui costi e tempi di consegna più rapidi.

Source: eMarketer, NewBase, “The Evolving Marketer 2018,” March 2018

 

7. L’uso della tecnologia vocale e visiva avrà un grande impatto nel Digital Marketing

L’uso della tecnologia visiva e vocale nel marketing digitale diventerà più evidente nel 2019. Con la ricerca vocale, l’engagement diventa ancora più conveniente e significativo sia per i marketer che per i consumatori in ogni fase del percorso di acquisto.

Secondo Gartner, i marchi che riprogettano i loro siti web per supportare la ricerca visiva e vocale e fornire esperienze più interattive e coinvolgenti vedranno aumentare del 30% il fatturato dell’eCommerce entro il 2021. I brand e i retailer che ottimizzeranno i propri siti web con la ricerca vocale e visiva riusciranno ad entrare in contatto con gli acquirenti alla ricerca di informazioni istantanee anche in movimento. Inoltre, genereranno interazioni più efficaci con i consumatori.

Source: ViSenze, Aug 29, 2018, Criteo Shopper Story, UK 2017, N=1515

 

Strategie chiave per il successo del marketing digitale nel 2019

Il marketing digitale vedrà alcuni importanti cambiamenti tecnologici e operativi nel 2019. Retailer e marketer devono considerare quanto segue per prepararsi al meglio alle nuove opportunità e sfide:

  1. Trovare opportunità per crescere al di fuori dei walled garden

Nel 2019 l’utilizzo dei dati dei consumatori e le politiche operative dei giganti della tecnologia saranno messi ancora di più sotto la lente di ingrandimento. Retailer e brand devono cercare modi per collaborare e sviluppare opportunità di crescita al di fuori dei walled garden e ottenere un maggiore controllo dei dati dei clienti.

 

  1. Semplificare la user experience su dispositivi e canali

Machine learning e analisi predittiva aiuteranno i professionisti del marketing a connettersi realmente con i consumatori in modi nuovi e significativi. Ciò porterà significativi miglioramenti nei tassi di conversione riducendo al contempo l’abbandono del carrello e la pubblicità fraudolenta.

 

  1. Combinare i dati dei consumatori con le giuste tecnologie pubblicitarie

Ottimizzare la propria strategia di dati per offrire esperienze memorabili e personalizzare le proprie offerte per connettersi ai consumatori in modo più significativo. Ad esempio, gli annunci video e vocali sono ottimizzati per ottenere risultati ancora migliori per le campagne.