Guida per la ripresa 2020: come risolvere 7 sfide marketing in un’economia incerta

 

Recentemente, New York City, epicentro del Coronavirus, è entrata nella fase due della riapertura, il che significa che negozi, ristoranti, saloni di parrucchieri e concessionari auto possono accogliere nuovamente i clienti, pur osservando precise misure di sicurezza. In altre parti degli USA e nel mondo, le attività sono riprese da poco tempo.

Al momento del picco della pandemia di Coronavirus le maggiori componenti dell’economia globale si sono rivolte quasi esclusivamente al virtuale. Oggi, il mondo sta ricominciando ad assomigliare a com’era prima della pandemia, ma i consumatori non torneranno certo a riprendere le loro vecchie abitudini di shopping da un giorno all’altro.

Recentemente, Criteo ha effettuato un sondaggio su più di 13.000 consumatori di tutto il mondo e molti hanno affermato che pensano di conservare le abitudini di acquisto online acquisite nel corso della pandemia. Più della metà (53%) ha affermato di aver scoperto durante la quarantena almeno un tipo di shopping online che non desidera abbandonare.1

I marketer di tutto il mondo hanno dovuto adattarsi rapidamente a questi nuovi comportamenti dei consumatori e focalizzarsi maggiormente sul digitale. Poiché in molti Paesi assistiamo agli inizi di una ripresa economica, in che modo possono i marketer essere preparati alle prossime sfide?

Il marketing della ripresa economica

Noi di Criteo parliamo tutti i giorni ai marketer. Ascoltiamo molte delle loro sfide e li aiutiamo a creare campagne pubblicitarie che possano adattarsi alle loro realtà.

Desideravamo condividere questa conoscenza con gli altri e così abbiamo lanciato la nostra nuova guida per la Ripresa 2020: 7 strategie pubblicitarie per la nuova economia del distanziamento sociale. Nella guida abbiamo inserito le sfide attuali più comuni del business e abbiamo sviluppato soluzioni che oggi ogni marketer può mettere in pratica.

Leggi di seguito le sfida e le relative soluzioni e scarica la guida intera per scoprire i dettagli delle fasi di lancio di ogni strategia.

7 grandi sfide e le relative soluzioni marketing

Sfida #1: Riduzione del budget pubblicitario

Challenge: Reduced Advertising Budget. Needless to say, a lot has changed since advertisers originally set their 2020 budgets and they need to do more with less. Whether it be working with shrinking spend or a smaller staff, advertisers still need to meet their goals and keep their businesses growing.

Soluzione: Focalizzarsi sul performance marketing

Il performance marketing consente di lavorare in vista di uno specifico obiettivo di business, sapendo esattamente come si spende il budget per il marketing, con la possibilità di misurare la riuscita delle campagne.

Nel momento in cui vedi chiaramente i risultati e conosci il ROI di ciascuna campagna, hai la possibilità di consolidare la tua spesa sui canali marketing che hanno le migliori performance e di restare focalizzato sulla crescita del tuo business.

Sfida #2: Chiusura dei negozi fisici

Challenge: Store Closures. During the peak of the coronavirus outbreak, many nonessential retailers closed their brick-and-mortar stores due to government regulations. That meant all sales shifted to digital and ecommerce had to be their main revenue-driver. Now some retailers are reopening stores, but with increased health and safety measures. But many consumers are still practicing social distancing, avoiding crowded stores, and doing most of their shopping online.

Soluzione: Ottimizzare la fedeltà verso i punti vendita per incrementare le vendite su tutti i canali.

Da quando i retailer hanno dovuto chiudere i punti vendita fisici e rinunciare alle vendite offline, molti hanno scelto di redistribuire i loro budget destinandoli alle tattiche online e all’eCommerce. A seconda della collocazione dei loro punti vendita, i retailer possono lanciare campagne digitali per tenere informati i loro fedeli shopper in-store sulle riaperture e per incoraggiarli nel frattempo ad acquistare online.

Sfida #3: Interruzione delle relazioni con i retail partner

Challenge: Retail Partner Disruptions. Brands that rely on their retail partners for in-store sales have a similar challenge to retailers: They want to reach their offline shoppers online while stores remain closed, or their in-store buyers prefer to shop online from home. However, most brands don’t have point-of-sale data, so there’s a different solution for them.

Soluzione: Investire in retail media, inclusi native ads e siti Web retailer

Il retail media offre ai brand accesso agli annunci sui siti dei retailer su cui già vendono, raggiungendo i consumatori nel momento in cui stanno attivamente facendo shopping e sono pronti ad acquistare.

Con l’aumento esponenziale delle visite e dell’acquisto online, il retail media aiuta i brand ad acquisire rilievo sullo scaffale digitale, che sia la home page del sito Web del retailer, una pagina di ricerca, o una pagina di descrizione dei prodotti.

Sfida #4: Acquisizione di nuovi clienti

Challenge: New Customer Acquisition. The social distancing economy is driving high demand for products like webcams, gaming, crafts, and nonperishable food items. While many businesses are selling these must-have products, consumers don’t know which retailer has the products they need in stock. That’s why some online sellers are having trouble attracting new customers to their ecommerce sites.

Soluzione: Raggiungere nuove audience che stanno attivamente facendo shopping di prodotti molto richiesti.

In questo periodo di rapidi mutamenti, i comportamenti dei consumatori cambiano di settimana in settimana, il che si traduce anche in cambiamenti nella richiesta di diversi prodotti. Il tuo desiderio è di raggiungere consumatori che attualmente cercano sul mercato prodotti richiesti e che tu vendi.

Vuoi iniziare a coinvolgere nuovi clienti a partire da oggi? Guarda il nostro webinar per vedere come creare audience per le tue campagne pubblicitarie con Criteo >> 

Sfida #5: Ritenzione delle app

Challenge: App Retention. As consumers increase their screen time while they stay at home, many are using mobile apps to shop, play games, consume content, and stay connected with friends and family. At Criteo, we surveyed US consumers in early April and found that 8 out of 10 respondents are using gaming apps, news apps, social networking apps, and video-streaming apps at least once per day. However, more than one-third of app users said they would be likely to delete an app they downloaded during this time. App businesses need a strategy to retain these users for the long term.

Soluzione: Focalizzarsi sulla user experience

È nel migliore interesse degli app marketer dare priorità alle esperienze in-app per trasformare un utente potenzialmente a breve termine in una relazione fedele ed attiva.

Pronto a impedire che i nuovi utenti abbandonino la tua app? Ottieni una copia della Guide to App Retention di Criteo >>

Sfida #6: Creatività e messaggi

Challenge: Creative & Messaging. The coronavirus outbreak has forced advertisers to think about how their message will be perceived by their customers. Many are changing their approach to digital advertising to ensure they’re being sensitive to consumers’ needs and their message isn’t tone-deaf.

Soluzione: Ispirare e motivare i consumatori che si stanno adattando al loro nuovo stile di vita.

Un recente sondaggio di Kantar su più di 35.000 consumatori di tutto il mondo ha scoperto che la maggioranza dei consumatori (77%) pensa che i brand debbano “parlare di come sono utili nella nuova vita di tutti i giorni”, e il 70% pensa che i brand dovrebbero “comunicare con un tono rassicurante”. Per i marketer è cruciale continuare con la pubblicità e adattare la loro creatività e i loro messaggi.

Sfida #7: Riduzione della domanda

Challenge: Reduced Demand. The truth is that not every advertiser is going to offer products or services that are in high demand in a social distancing economy. Advertisers in categories such as travel, events, and automotive have experienced less demand during the pandemic, but this doesn’t mean they should stop marketing.

Soluzione: Creare la fiducia dei consumatori preparando la ripresa.

Anche se i tempi esatti della ripresa non sono chiari, la maggior parte dei marketer si rendono conto che il mondo post-Coronavirus sarà diverso e sta cercando modalità per essere di aiuto ai loro clienti post-crisi.

Scarica l’intera guida oggi stesso per saperne di più su ogni soluzione e per vedere esempi dal mondo reale:

2020 Rebound. Seven advertising strategies for the social distancing economy.

1Fonte: Sondaggio Peak to Recovery di Criteo, Globale, 13-29 aprile 2020, n= 13.532