Italy Criteo Shopper Story 2020

 

Online o in negozio, come acquisteranno gli italiani? L’importanza della pubblicità online e l’influenza del Web, l’utilizzo delle app mobile e la ricerca delle offerte promozionali: l’esperienza di acquisto dei consumatori italiani si evolve e diventa sempre più omnichannel.

Pubblicità online, un vettore di acquisto e di influenza per molti italiani

Secondo il recente studio Criteo Shopper Story gli italiani sono sensibili alla pubblicità su Internet. Più della metà di loro clicca su un annuncio mentre naviga sul Web:

  • il 68% degli appartenenti alla Gen X (39-54 anni) afferma di cliccare sugli annunci online e il 72% di acquistare i prodotti consigliati;
  • l’84% della Gen X, l’82% di Gen Z e i Millennial e il 74% di Boomer e Silent affermano di aver scoperto nuovi prodotti attraverso la pubblicità online;
  • la maggioranza degli italiani ritiene che i prodotti presentati attraverso l’advertising online siano pienamente in linea con le sue aspettative: dato che sale all’88% tra i 18 e i 38 anni.

Per avere un impatto significativo sugli acquisti, nel 2020 i retailer dovranno tenere in considerazione questa tendenza, offrendo ai consumatori annunci pertinenti.

I negozi fisici sono ancora popolari

Anche se lo shopping online cresce senza sosta, gli italiani affermano di continuare a fare acquisti nei negozi fisici. Le ragioni di questo comportamento?

  • la possibilità di approfittare di offerte speciali in negozio e la posizione strategica del negozio stesso sono le maggiori motivazioni per la scelta dello store fisico;
  • 3 consumatori su 10 preferiscono fare acquisti in negozio per scoprire le novità e per vedere e toccare con mano i prodotti.

Alla ricerca del prezzo migliore

Anche le offerte online contribuiscono a portare i consumatori in negozio: le nuove generazioni sono più propense a recarsi nel negozio di un brand o di un retailer dopo aver ricevuto un’offerta online.

Questo perché gli italiani sono sempre più attenti al prezzo e alla ricerca dell’offerta più conveniente:

  • il 72% dei consumatori italiani utilizza coupon promozionali e codici sconto;
  • 1 italiano su 4 dichiara di aver fatto un acquisto convinto dal codice sconto ricevuto via email o tramite i social media;
  • il 74% degli italiani apprezza i programmi fedeltà, soprattutto quando offrono servizi aggiuntivi, come sconti personalizzati o la consegna gratuita.

Cresce anche la rilevanza delle raccomandazioni: 3 acquirenti su 4 hanno dichiarato di aver raccomandato un’azienda dopo un’esperienza positiva. In generale i consumatori preferiscono lasciare recensioni online positive (80%) rispetto a commenti negativi (47%).

Sempre più omnichannel

Gli italiani di ogni fascia d’età sono consumatori omnichannel. L’85% delle nuove generazioni naviga sul Web e poi acquista in negozio, mentre il 92% dichiara di acquistare online dopo aver visto un prodotto in negozio. La percentuale è quindi molto simile e i comportamenti di acquisto bilaterali.

I siti del brand o dei retailer continuano ad avere una grande influenza sulle decisioni di acquisto.

2 italiani su 5 visitano direttamente un marketplace online per cercare un prodotto, mentre 1 consumatore su 3 visita il sito del brand/retail quando conosce esattamente l’articolo che sta cercando.

Anche le app mobile sono sempre più utilizzate, soprattutto grazie all’ampia adozione da parte delle generazioni più giovani.

  • Più della metà degli italiani utilizza le app mobile per cercare prodotti e le usa per fare acquisti. Un dato che per le nuove generazioni riguarda il 77% della popolazione.
  • Le app vengono utilizzate anche per lasciare recensioni post-acquisto e leggerle prima dell’acquisto, ma anche per tracciare gli ordini.

Lo studio di Criteo fornisce dunque la fotografia di un consumatore sempre più omnichannel, che si muove agevolmente fra online e offline. Quali sono i fattori decisivi nel prediligere l’online? Spedizione gratuita, offerte e promozioni, velocità di consegna e una buona selezione di prodotti disponibili sul sito e sull’app.