Quello che devi sapere sul cross-device commerce nel mondo | IT - Criteo.com
Seleziona una categoria:

Quello che devi sapere sul cross-device commerce nel mondo

 

Il mobile è semplicemente una parte di un’unica esperienza cross-device di acquisto che riflette le preferenze personali di un cliente.  I clienti si aspettano che l’interazione con il brand sia ritagliata personalmente su di loro, piuttosto che sul dispositivo che stanno utilizzando, indipendentemente dalla categoria di retail o dal Paese in cui si trovano. E allora, com’è possibile utilizzare questa mentalità user-centric per creare strategie di marketing coinvolgenti, personalizzate e d’impatto? Il primo passo è capire le variazioni globali nelle abitudini cross-device.

Conosci il tuo mercato

Il nostro State of Cross-Device Commerce Report mostra che il Regno Unito ha superato il Giappone come mercato che vede la maggior quota di transazioni via mobile. Un certo numero di altri Paesi è prossimo a ottenere un mix simile di vendite tra mobile e desktop: Australia, Corea del Sud e Taiwan registrano tutte un numero di transazioni su mobile maggiore del 40%, mostrando come questo sia passato da canale supplementare di acquisto a primario.

Non sorprende che i Paesi che hanno i livelli più alti di possesso di smartphone siano più avanti nel commercio cross-device. Ma l’utilizzo dello smartphone è sempre in aumento, sia nei Paesi sviluppati sia in quelli in via di sviluppo, per cui è solo questione di tempo prima che gli altri mercati si mettano alla pari.

Se guardiamo le conversioni su mobile notiamo differenze interessanti. Il Giappone ruba la palma al Regno Unito, registrando il tasso più alto di conversione su mobile, mentre la Germania, che detiene il settimo posto nella quota complessiva di acquisti nel mobile, segue al terzo posto. Quindi, un mercato non deve avere un altissimo tasso di transazioni su mobile: per avere un alto potenziale è possibile sfruttare trend di cross-device.

Ecco un paio di punti da seguire per capitalizzare globalmente sul commercio cross-device.

  1. Tenere i canali di comunicazione aperti tra un paese e l’altro.

L’esecuzione di una strategia globale richiede obiettivi centralizzati. Ma perché un commercio cross-device funzioni su scala internazionale è necessario capire le sfumature del comportamento del consumatore nei singoli paesi. È vitale incoraggiare il dialogo tra i tuoi team di marketing e quello addetto all’esperienza del consumatore, in tutti i mercati.

  1. Metti da parte i pregiudizi.

La regola base per strategie individual-centric è quella di scartare gli stereotipi e focalizzarsi sulla creazione di un’immagine di diversi percorsi di acquisto dei clienti. Questo potrebbe significare allontanarsi dai metodi stabiliti di targeting dei clienti, ma visto che l’ecommerce evolve, deve cambiare anche l’approccio al targeting.

 

Usiamo i cookie per arricchire la tua esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni sui cookie o per rifiutare esplicitamente questi servizi fai riferimento alla nostra politica sulla privacy.

Le impostazioni dei cookie su questo sito Web sono impostate su "consenti cookie" per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a utilizzare questo sito Web senza modificare le tue impostazioni dei cookie o se fai clic su "Accetto" qui di seguito darai il tuo consenso.

Chiudi