[RESEARCH] La nascita del consumatore consapevole: valori dei brand e fedeltà in Europa

 

Con l’avvicinarsi del culmine della stagione delle festività, i marketer stanno incrementando i loro budget pubblicitari, pensando a soluzioni creative per distinguersi. Sappiamo tutti quanto il prezzo sia un fattore importante quando si tratta di attrarre clienti, ma la nostra ultima ricerca ha scoperto che non è la sola cosa che può stimolare gli acquisti durante la stagione delle festività. Quello che abbiamo scoperto, guardando al 2020, è che stiamo entrando ufficialmente nell’era del

“consumatore consapevole”, cioè qualcuno che acquista basandosi su valori sociali, ambientali e politici. Il prezzo è uno dei fattori, ma non sempre è quello primario. Durante il Golden Quarter di quest’anno, per i retailer e per i brand è importante pensare a come connettersi emotivamente con questo tipo di shopper. Natale è la stagione dell’offrire e della comunità, il che significa che i consumatori pensano più attentamente che mai a quello che stanno acquistando e a come questo si collega ai loro valori.

Nel corso del sondaggio globale di Criteo sulla fedeltà dei clienti, “Perché compriamo”, abbiamo chiesto a europei di otto diversi Paesi che cosa li spingeva a restare fedeli a un brand e, in modo specifico, quali valori influenzavano le loro abitudini di acquisto.

Nel momento in cui le aziende si preparano all’imminente stagione delle festività, questo risultati hanno un impatto significativo. Con questo sondaggio volevamo dare una risposta al perché i consumatori EMEA erano fedeli ai brand e che cosa eventualmente li faceva cambiare idea.

Ecco quello che ha scoperto il nostro sondaggio.

1. Italia

I consumatori italiani hanno piena coscienza dei valori dei brand: il 63% degli intervistati ha affermato che le sue decisioni di acquisto vengono influenzate dalla mission e dai valori di un’azienda La maggioranza è aperta anche a nuovi brand, con l’80% che afferma di essere disposta a prenderli in considerazione.

2. Regno Unito

I consumatori del Regno Unito sono persino meno fedeli di quelli francesi: il 79% ha affermato che sarebbe disposto a passare a un nuovo brand. I valori dei brand non hanno quel grosso impatto, neanche nel Regno Unito. Solo un terzo dei consumatori del Regno Unito ha affermato che non continuerebbe ad acquistare i prodotti di un’azienda se questa non condividesse gli stessi suoi valori.

3. Germania

Anche se la Germania viene spesso riconosciuta come il Paese più consapevole della regione, se non del mondo, meno della metà (42%) dei consumatori ha detto che smetterebbe di acquistare prodotti di un brand se i valori di questo non fossero allineati con i suoi. Poco meno dei due terzi (63%) dei consumatori tedeschi ha detto che è disponibile a provare un nuovo brand.

4. Francia

In Francia i due terzi dei consumatori è disponibile a provare un nuovo brand. Più della metà (58%) ha detto che era d’accordo sul fatto che, quando stava prendendo la decisione di effettuare acquisti, il valore di un brand era importante. La metà dei consumatori francesi ha affermato che non acquisterebbe nuovamente i prodotti di un brand se questo non condividesse gli stessi suoi valori.

5. Spagna

In Spagna, il 76% dei consumatori è disponibile a provare un nuovo brand, ma solo se ne approva la mission e i valori. I due terzi ha affermato che la mission e i valori hanno un impatto sulla sua decisione di acquisto.

6. Paesi Bassi

Nei Paesi Bassi, i valori del brand sono importanti, ma solo il 29% dei consumatori ha detto che facevano attenzione alla mission e ai valori del brand. Appena più di un terzo (36%) ha affermato che non tornerebbe ad acquistare i prodotti di un brand che non condividesse i suoi stessi valori.

7. Polonia

Tra i consumatori dei Paesi oggetto del sondaggio, quelli polacchi sono coloro che cambierebbero con maggiore probabilità di brand. Alla domanda se fossero disponibili a cambiare di brand, l’88% dei consumatori polacchi ha risposto di sì. Eppure essi prestano attenzione ai valori del brand, con il 72% che afferma che la sua decisione di acquisto è stata influenzata dalle modalità dell’azienda di presentare se stessa.

8. Svezia

In Svezia, il 70% degli shopper è disponibile a prendere in considerazione un nuovo brand Circa la metà (46%) dei consumatori svedesi ha affermato che le decisioni di acquisto vengono influenzate dalla mission e dai valori di un’azienda.

Valori del brand e customer journey

Indipendentemente dal Paese, il nostro sondaggio ha scoperto due cose: un grosso segmento di consumatori europei è costituito da consumatori consapevoli e molti di loro sono disponibili a cambiare brand.

Nel momento in cui le azienda stanno creando le loro strategie per il marketing della stagione delle festività, è indispensabile tenerlo a mente. Raccontando la tua storia e promuovendo i tuoi valori attraverso la pubblicità, puoi creare relazioni e fedeltà facendoti apprezzare dai consumatori consapevoli.

In un momento in cui più consumatori che mai pensano a quale impatto possono avere i loro acquisti, le aziende previdenti dovrebbero focalizzarsi su campagne pubblicitarie che non solo mostrano prezzi e prodotti, ma ne evidenziano anche i valori.