In che modo i consumatori faranno acquisti nella prossima stagione delle festività Risultati del sondaggio globale

novembre 23, 2022

Ogni mese intervistiamo migliaia di consumatori nel mondo per avere un’idea delle loro abitudini di shopping. A settembre abbiamo incluso un gruppo particolare di domande per comprendere i piani degli shopper per la prossima stagione delle festività.

Ecco quello che i marketer devono sapere:

I consumatori stanno risparmiando denaro e riducendo il numero dei regali per approfittare al massimo della stagione

Poiché le pressioni economiche influiscono sulle decisioni relative alla prossima stagione delle festività, il 52% degli intervistati nel mondo afferma che quest’anno dovrà fare attenzione al budget. Come aggirare il problema? Il 49% degli shopper dice che sta risparmiando per le spese per le festività e pensa di fare regali a un numero più ristretto di persone. I familiari più stretti riceveranno regali anche quest’anno, ma gli amici potrebbero essere esclusi dall’elenco: solo poco meno della metà (il 47%) afferma che farà regali a questo gruppo. Solo il 9% prevede di fare regali alle persone che aiutano la famiglia, come le baby-sitter. Più dei tre quarti (77%) cercherà probabilmente sconti/promozioni per l’acquisto di regali per le festività, in tutte le fasce d’età.

opinions about holiday spending - global

Le generazioni più giovani sono più propense a spendere di più sia online che in store.

Più della metà della Gen Z (il 55%) e il 52% dei Millennial dichiarano che quest’anno pensano di spendere di più online rispetto allo scorso anno. Una percentuale simile (rispettivamente il 52% e il 46%) afferma lo stesso riguardo allo shopping in-store. È più probabile che i gruppi di queste fasce d’età abbiano figli piccoli e un maggiore potere di acquisto e quindi che pensino di spendere di più della Gen X o dei Boomer.

how much will you spend online versus last year - by age group

Solo il 29% dei Boomer ha dichiarato che spenderà di più online, mentre quasi un quarto (24%) prevede di spendere meno. Ciò non stupisce poiché le pressioni economiche vengono avvertite maggiormente da questa fascia di età, in cui molti devono affrontare molte spese fisse.

Negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia, la ricerca dei regali inizierà nei negozi e sui siti Web e app di retailer più spesso che su Google

Negli Stati Uniti e in Australia, il primo punto in cui gli shopper inizieranno a cercare i regali sono i negozi fisici, seguiti immediatamente da siti Web e app di retailer. Nel Regno Unito, al primo posto troviamo i siti Web e le app di retailer, seguiti dai negozi fisici.

where shoppers will start looking for holiday presents - US

I dati globali aggregati mostrano che i negozi fisici sono ancora i preferiti, dato che il 41% afferma che inizierà qui la sua ricerca. Ai motori di ricerca spetta la seconda posizione, con il 38%. A completare la top 3 troviamo i siti Web/le app dei retailer, che sono il punto di partenza per la ricerca dei regali per il 31% degli intervistati.

where shoppers will start looking for presents - Global

Leggi i post collegati:

Negli Stati Uniti il risparmio di carburante sarà il motivo principale alla base dello shopping online in questa stagione

Anche se negli ultimi mesi i prezzi dei combustibili sono calati, sono destinati a risalire; per questo negli Stati Uniti oltre 4 shopper su 10 pensa di acquistare online per risparmiare combustibile. Gli Stati Uniti sono l’unico Paese del sondaggio in cui questa risposta era tra le prime tre.

why consumers will shop online this holiday - US

Per il resto del mondo, tra i principali motivi per acquistare online in questa stagione troviamo: “Fa risparmiare tempo” (56%), “Online trovo delle cose che non potrei trovare nei negozi” (45%) e “Prevedo di trovare online occasioni migliori” (43%).

Gli shopper andranno nei negozi fisici per l’esperienza di acquisto

L’esperienza tattile e quella emotiva dei negozi fisici sono i motivi principali che spingono i consumatori a frequentarli di persona. Più della metà degli intervistati a livello globale ha dichiarato che ama vedere e toccare i regali e il 43% ha detto che visitare negozi durante le festività natalizie è un’esperienza che apprezza. La stessa percentuale inoltre sceglie di acquistare nei negozi fisici perché vi trova dei buoni suggerimenti.

Nel mondo, due terzi degli shopper hanno già iniziato ad acquistare per le festività

È ufficiale, i procrastinatori sono in minoranza: il 58% degli shopper di tutto il mondo ha dichiarato di aver cominciato a pensare ai regali per le festività a settembre. A livello globale, l’attenzione per i regali delle festività ha iniziato a crescere a partire da luglio.

Se si esaminano le risposte per fasce di età, è interessante notare che in qualsiasi momento dell’anno circa la metà della Gen Z e dei Millennial sta pensando ai regali per le festività. Ciò significa che stanno sempre all’erta per scoprire qualcosa che potrebbe rivelarsi un buon regalo.

L’avvio anticipato dello shopping è dovuto all’annuncio di Amazon delle Offerte esclusive Prime?

Gli shopper ci hanno riferito che stanno pensando ora ai regali per le festività e gli ultimi anni hanno mostrato che il picco del Black Friday si sta attenuando mentre assistiamo a un incremento delle vendite durante l’intero mese di novembre. La maggiore novità di Amazon è l’evento nominato Offerte esclusive Prime, l’ultimo di un elenco crescente di eventi che i retailer mettono in calendario a ottobre e novembre (come i Target Deal Days e i Walmart Deals for Days negli USA e il Click Frenzy in Australia). È un’ulteriore prova che i retailer nel mondo dovrebbero concentrarsi sul periodo precedente al Black Friday, piuttosto che sul Black Friday stesso.

Anche se questo è un nuovo evento e i dati giungono solo ora, c’è un precedente: il Prime Day autunnale di Amazon di ottobre 2020. L’insegnamento principale di quell’evento è che, indipendentemente da quando Amazon organizza il Prime Day, i brand che lo sfruttano con le proprie promozioni godono di un significativo effetto alone.

Spunti di riflessione per i marketer

  • Focalizzare le campagne sulle audience in-market. I consumatori stanno pensando di fare tutto il possibile per ottenere il massimo da questa stagione delle festività, nonostante le sfide. Per chi acquisteranno e che cosa sono aspetti che quest’anno potrebbero cambiare ma, mediante campagne focalizzate, puoi assicurarti di raggiungere solo le persone che stanno attivamente cercando regali. Investirai sapientemente il tuo budget e aiuterai i consumatori a fare lo stesso.
  • Crea campagne e promozioni che attraggano la Gen Z e i Millennial, che cominciano per primi e pensano di spendere di più in questa stagione delle festività.
  • Presta allo scaffale digitale la stessa attenzione che dai ai tuoi scaffali fisici, perché sono i siti Web e le app dei retailer il punto di partenza dei consumatori per la ricerca dei regali. Il 90% degli acquisti online ha origine sulla prima pagina dei risultati dei prodotti, quindi assicurati che i tuoi prodotti vengano visti, grazie a una campagna di retail media.
  • Raggiungi online i tuoi shopper in-store con campagne che li riportino al tuo negozio. Chiudi il cerchio, dalla scoperta online all’acquisto in-store e facilita ai consumatori l’acquisto dove preferiscono acquistare.
  • Lancia campagne always-on per raggiungere i consumatori ogni volta che mostrano interesse (come quel 50% della Gen Z e dei Millennial che pensa ai regali per le festività tutto l’anno!)
  • Sfrutta il Cyber Month, segui gli altri retailer e crea i tuoi propri momenti promozionali prima del Black Friday. Investi su eventi importanti come le Offerte esclusive Prime e goditi il successo.

Trasforma gli obiettivi in risultati.

Desideri incrementare il traffico? Aumentare le vendite? Aumentare le installazioni di app? Criteo ha soluzioni per una vasta gamma di obiettivi.