L’influenza degli annunci in formato video

Criteo ha recentemente lanciato un report che analizza le principali tendenze per la stagione dello shopping 2021. Come ogni anno, la peak shopping season comincia ...
Aggiornato il novembre 3, 2021

Negli ultimi anni, il video advertising si è posizionato tra le strategie più influenti e vediamo lo stesso trend ripetersi per la Peak Shopping Season 2021, che, come ogni anno, inizia con il Black Friday e finisce dopo Natale.

Vista questa crescita, noi di Criteo abbiamo deciso di lanciare un’indagine sull’uso di video e CTV, la Criteo State of Video e Connected TV Survey 2021, dalla quale abbiamo ottenuto una serie di dati che mostrano il comportamento dei consumatori e le loro nuove abitudini di acquisto. Il sondaggio, con un totale di 1000 persone intervistate in italia, confronta i dati raccolti all’inizio della pandemia con quelli rilevati negli ultimi mesi per esaminare come sono cambiate le tendenze dei consumatori in quest’ultimo anno e mezzo e ottenere ulteriori informazioni sulle nuove abitudini di acquisto.

Inoltre, abbiamo sviluppato una serie di raccomandazioni per migliorare i nostri servizi online e aiutare i nostri potenziali clienti a ottimizzare le loro campagne e ottenere maggiori conversioni sui loro siti web.

Uno dei dati più interessanti è stato l’aumento degli annunci video. Dai risultati ottenuti, possiamo affermare con chiarezza che il video e la smart TV offrono nuove opportunità per raggiungere un pubblico sempre più attivo.

Il report ha mostrato che:

– 3 visualizzatori di video su 5 consumano servizi video a pagamento, e più della metà guardano servizi in chiaro.
– Quasi la metà degli spettatori italiani dice di apprezzare lo streaming perché gli permette di conoscere contenuti nuovi o originali.

La nostra esperienza nel settore mi dice che questa tendenza rimarrà costante nei prossimi anni. Finora il consumatore era piuttosto riluttante a guardare gli annunci video. Adesso invece, dopo questi lunghi mesi di pandemia, gli utenti sono più ricettivi a questo canale lungo il consumer journey. Senza dubbio, questo cambiamento si deve anche al fatto che i consumatori erano alla ricerca di nuove modalità di svago in casa.

Il video si presenta dunque come il formato pubblicitario preferito dagli utenti italiani. La metà afferma di apprezzarli perché li trova più coinvolgenti, con una chiara preferenza per gli annunci pre-roll rispetto a quelli mid-roll.

Inoltre, 2 consumatori su 5 sostengono che negli ultimi 12 mesi i servizi di streaming abbiano influenzato le loro decisioni di acquisto; 2 su 3 cercano prodotti e servizi sul loro smartphone, tablet o laptop; e più della metà procede all’acquisto dopo aver visto un annuncio video.

Preferenza per l’online video advertising

Nel corso di quest’ultimo anno, la visualizzazione dei video è aumentata rapidamente. In particolare, i servizi di streaming a pagamento sono quelli cresciuti di più, con 3 intervistati su 5 che dicono di usufruire di servizi come Netflix, Prime Video e Apple TV.

Le ragioni principali di questo rapido aumento vanno ricercate nel desiderio di scoprire contenuti nuovi e originali, così come nella facilità di collegarsi a Internet, come dimostra il fatto che più della metà degli utenti italiani usino i loro smartphone per usufruire dei servizi di streaming.

Che tipo di annunci online sono più rilevanti?

– 24% Annunci video riprodotti dopo il contenuto.
– 21% Annunci video riprodotti prima del contenuto.
– 14% Annunci video riprodotti nel corso del contenuto.
– 13% Annunci di testo.
– 16% Annunci basati su testo e immagini.
– 12% Annunci nativi.

A che conclusioni siamo giunti?

Innanzitutto, la nostra priorità è quella di definire accuratamente l’audience. Una campagna poco mirata produrrà perdite a breve termine. Dato che per un consumatore medio il primo touchpoint si verifica circa 19 giorni prima del Black Friday, una buona strategia è essenziale. Occorre essere preparati e descrivere in anticipo gli obiettivi che vogliamo raggiungere e il budget di cui disponiamo.

Solo così saremo in grado di arrivare ai nostri clienti potenziali e aumentare le conversioni. Dato il Black riday segna l’inizio del picco stagionale dello shopping, si consiglia di attivare le campagne pubblicitarie in anticipo per ottenere buoni risultati.

Criteo dispone dei migliori strumenti e dei migliori servizi di conversione.  Le misurazioni sono anch’esse essenziali, perché ci permettono di prevedere e anticipare le tendenze di consumo. Tuttavia, si devono segnalare anche altri elementi, come la creatività e i copies, strumenti necessari per progettare e gestire campagne di comunicazione di successo.

Dunque, per ottimizzare le risorse dei nostri clienti e guidarli attraverso il conversion funnel, dobbiamo conoscere bene il comportamento degli internauti. La nostra esperienza nel settore ci sostiene e gli strumenti di cui disponiamo ci permettono di ottenere risultati eccellenti. Per questo, se stai pensando di posizionare il tuo business nell’open web, mettiti in contatto con noi.

Scarica qui il rapporto completo sui risultati della nostra indagine Video e CTV.