Sintesi sulle vendite del Black Friday 2021: continua l’entusiasmo per la Shopping Season

dicembre 5, 2021

Quest’anno ci troviamo di fronte a un’altra Peak Shopping Season unica. I vaccinati sono sempre di più e in molti luoghi non vengono imposte restrizioni né mascherine. Allo stesso tempo, però, il COVID sta tornando, favorito dalle basse temperature e dal fatto che trascorriamo più tempo in ambienti chiusi. In alcuni Paesi Europei la nuova ondata e l’emergenza di nuove varianti stanno causando maggiori restrizioni; l’Austria è la prima a ripristinare un completo lockdown.

Anche quest’anno l’aumento delle vendite è iniziato presto, consolidando quello che viene chiamato ora “Cyber Month” o “Black November”., consolidando quello che viene chiamato ora “Cyber Month” o “Black November”. Tutto ciò, insieme alla paura di ritardi sui tempi di consegna dovuti a problemi di approvvigionamento e inventory, ha spinto gli shopper ad acquistare i regali decisamente in anticipo.

Dati i numerosi fattori in gioco, la performance delle vendite del Black Friday 2021 non era per niente scontata. Ora che è passato, abbiamo qualche risposta. Abbiamo analizzato le vendite di migliaia di clienti nel mondo per conoscere lo stato del Black Friday 2021 e del suo nuovo “cugino”, il Cyber Month. Ecco quello che c’è da sapere:

Le vendite del Black Friday sono calate, mentre quelle del Cyber Month hanno superato i livelli di pre-pandemia

Negli Stati Uniti, le vendite online durante il Black Friday hanno registrato un +271% rispetto alla media del periodo 1-7 novembre 2020. Un dato inferiore rispetto al picco di +285% registrato lo scorso anno.

I nostri dati confermano che il fermento per il Cyber Month, che abbiamo visto lo scorso anno, continua a essere forte anche quest’anno. Le vendite nelle prime tre settimane di novembre 2021 sono aumentate del 26% rispetto allo stesso periodo del 2019. Il dato è leggermente inferiore alle vendite di novembre 2020, che hanno registrato un +31% rispetto ai dati 2019.

Osservando le vendite categoria per categoria, abbiamo visto che la categoria Gioielli/Beni di lusso/Eyewear è risultata vincitrice assoluta, con un incremento nelle vendite del 357% rispetto al periodo 1-7 novembre 2021. Anche le categorie Abbigliamento e Lifestyle sono andate bene: +278% e +277%, rispettivamente. Inoltre, la nostra analisi mostra che l’order value medio supera del 10% quello dello scorso anno e del 7% quello del 2019.

Gli americani hanno spostato al mattino le spese folli di mezzanotte

Quest’anno, il team Dati di Criteo ha aggiunto un aspetto unico alla sua analisi, osservando le tendenze delle vendite ora per ora. Il team ha scoperto che nel 2021, gli americani hanno preferito dormire piuttosto che fare le ore piccole per il Black Friday. La tabella che segue mostra che, durante il Black Friday 2020 (avvenuto il 27 novembre), gli indici erano più elevati nelle prime 8 ore dell’evento (da mezzanotte alle 8 di mattina). Durante il Black Friday del 2021 le vendite sono risultate più elevate dalle 8 alle 12 del mattino. Tra gli altri fattori, questo potrebbe ricondursi al fatto che, per il secondo anno di fila, gli store più grandi della nazione erano chiusi per il Giorno del Ringraziamento, per cui le famiglie avevano più tempo per stare insieme e meno fretta di essere i primi ad approfittare delle occasioni.

Black Friday 2021 in Europa

In Francia, le vendite online del Black Friday 2021 hanno superato del 40% la media del periodo 1-7 novembre 2020. Nel 2020, il picco è stato di +51%. Anche se in calo rispetto al 2020, l’aumento delle vendite online rispetto all’inizio di novembre di quest’anno è significativo: un salto di quasi il 160%. Le categorie con il maggiore incremento includono l’Elettronica di consumo (+185%), l’Abbigliamento (+179%) e Gioielli/Beni di lusso/Eyewear (+174%).

In Germania le vendite online sono salite a un massimo del +32%, rispetto alla media del periodo 1-7 novembre 2020, un dato decisamente inferiore al picco dell’84% nel 2020. Le categorie Lifestyle, Elettronica di consumo e Hobby e Tempo libero hanno registrato la crescita maggiore rispetto alle vendite medie nel periodo 1-7 novembre 2021, con +190%, +181% e +174%, rispettivamente.

Anche il Regno Unito, durante questo Black Friday, ha registrato un picco delle vendite online, seppur inferiore, attestandosi a un +218% rispetto all’inizio di novembre dello scorso anno. Il 2020 ha segnato un aumento del 288% rispetto allo stesso periodo. In confronto all’inizio di novembre di quest’anno, le vendite online sono cresciute del 247%. Come negli Stati Uniti, le vendite nella categoria Gioielli/Beni di lusso/Eyewear hanno registrato una formidabile crescita del 405%. Altre categorie trainanti sono state Lifestyle (+378%) e Abbigliamento (+254%).

È un segnale di addio per il Black Friday?

Questa non è la morte del Black Friday, bensì un riposizionamento. Sta diventando il momento culminante di tutto il periodo, il crescendo di una musica durata un mese intero. Il Black Friday continuerà a generare anche in futuro una revenue importante, ma, ragionevolmente, sono da prevedere picchi più ridotti rispetto agli anni scorsi, controbilanciati da vendite in aumento nel corso di tutto il mese. I marketer che stanno già pensando al prossimo anno dovrebbero prendere in considerazione i loro piani e i loro budget tenendo presente non solo il Black Friday ma l’intero Cyber Month.

Desideri maggiori dati sulle vendite? Scopri la nostra Commerce Trends Dashboard. Per maggiori insight e strategie, scarica The 2021 Peak Shopping Commerce Report

Trasforma gli obiettivi in risultati.

Desideri incrementare il traffico? Aumentare le vendite? Aumentare le installazioni di app? Criteo ha soluzioni per una vasta gamma di obiettivi.