Aumentare la reach e il tasso di conversione in APP: il caso di successo di Immobiliare.it

settembre 29, 2020

Immobiliare.it è il portale immobiliare leader in Italia. L’azienda collabora con circa 24.000 agenzie, che rappresentano oltre il 90% di tutti i professionisti del settore. Il portale è stato lanciato nel 2007, preceduto da eureKasa.it nel 2005, con l’obiettivo di offrire la migliore piattaforma per la pubblicazione e la ricerca di annunci immobiliari. Sul sito sono pubblicati oltre 1,2 milioni di annunci ricercabili in ogni momento, principalmente da agenzie, ma anche da utenti privati.

La strategia di marketing di Immobiliare è incentrata sulle performance e le campagne digitali hanno come obiettivo principale la lead generation, tramite una strategia full-funnel.

Alessio Cantoro, CMO di Immobiliare, spiega ulteriormente: “Il ‘mix’ è la formula che abbiamo scelto per seguire l’utente in ogni fase del suo viaggio. Investiamo in diversi canali con vari tipi di campagne per raggiungere l’utente con messaggi, creatività e strategie specifiche, in base alle loro esigenze”.

Per conseguire questi obiettivi, Immobiliare collabora da più di cinque anni con Criteo su campagne di performance rivolte a una varietà di segmenti di pubblico.

Con Criteo per l’ottimizzazione delle campagne app

Naturalmente, il marketing mix di Immobiliare include l’app, strumento che ha visto negli ultimi tempi un forte e inarrestabile aumento dell’utilizzo da parte degli italiani.

Negli ultimi diciotto mesi Immobiliare ha introdotto campagne per app ad alte prestazioni, collegando come prima cosa l’app SDK di Criteo, che ha fornito nuove conoscenze sul pubblico cross-channel che sono state poi utilizzate per ottimizzare le campagne.

Gli utenti di app infatti non sono tutti uguali, preferiscono tipi diversi di annunci per servizi e prodotti diversi e solo tramite una comprensione profonda del pubblico è possibile creare annunci efficaci e rilevanti.

Secondo Cantoro “Il nostro business si adatta perfettamente a questo tipo di utente cross-device in quanto è abitudine comune che la visita inizi su un dispositivo e la conversione termini su un altro device. Nel 2020, il 54% delle ricerche inizia nell’ambiente app come primo touchpoint, mentre nel percorso verso la conversione i dispositivi mobili vengono visualizzati almeno una volta nel 60% dei casi”.

Quindi Immobiliare ha ampliato le proprie campagne per app per indirizzare gli utenti solo app che non hanno mai visitato il loro sito Web o che lo hanno visitato molto tempo prima. Con la tecnologia AI di Criteo e l’identity graph proprietario, Immobiliare può identificare gli utenti delle app che hanno maggiori probabilità di essere interessati alle loro proprietà e offrire loro annunci personalizzati per indirizzarli alla loro app.

I risultati delle campagne sono stati molto positivi:

  • Riduzione del 40% del costo per acquisizione (CPA) per le campagne per app
  • Aumento dell’82% del tasso di conversione (CVR)

Cantoro ha espresso soddisfazione per i risultati, osservando che “La nostra reach è aumentata: siamo stati esposti al 72% degli utenti che erano principalmente app”. Parlando delle campagne per app in generale, Cantoro ha aggiunto una nota positiva, considerando che “Nel complesso, le campagne per app hanno performance molto buone, con conversioni e click through rate più elevate rispetto al desktop”.

Trasforma gli obiettivi in risultati.

Desideri incrementare il traffico? Aumentare le vendite? Aumentare le installazioni di app? Criteo ha soluzioni per una vasta gamma di obiettivi.